Cosa Vedere a Ragusa



Benvenuti a Ragusa, talismano del turismo siciliano

Spesso oscurata dalla bellezza del mare siciliano, Ragusa offre un imperdibile mix di arte, cultura e divertimento

Situata nella parte meridionale della Sicilia, Ragusa è stata dichiarata dal 2002 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, grazie alla presenza di monumenti ed opere dall’inestimabile valore artistico e culturale. I turisti che decidono di visitare Ragusa rimangono ammaliati dalla sua pletora d’arte barocca, paragonabile davvero a poche in Italia. Fra le zone principali visitate dai turisti meritano particolare citate:

  • Il quartiere storico di Ragusa Superiore;
  • Il quartiere di Ragusa Ibla, che fu ricostruito dopo il terremoto del 1693.

Queste aree contengono le chiese più belle ed affascinanti della località, che ogni anno attira migliaia di viaggiatori da tutto il mondo.

Cosa vedere a Ragusa, ecco il meglio.

Un’imperdibile esempio di Barocco siciliano è visibile nel Duomo di San Giorgio, protettore dei guerrieri, una cattedrale situata nel quartiere di Ragusa Ibla caratterizzata da una pianta a tre navate e ricca di opere pittoriche attribuite ad autori del calibro di Dario Querci, Francesco Manno, Tresca e Svirech. Sorta sui resti di una precedente chiesa dedicata a San Nicola, questa cattedrale venne progettata da Rosario Gagliardi, architetto proveniente dalla vicina cittadina di Noto, situata nell’omonima valle. I simulacri, collocati sulle porte laterali della chiesa, vengono portati in processione durante la festa di San Giorgio.



Il simbolo della città è il Portale di San Giorgio, situato nel quartiere di Ragusa Ibla. Un grande arco, che probabilmente costituiva l’accesso laterale all’antica Chiesa di San Giorgio (crollata nel 1693), è uno splendido esempio d’arte gotico-catalana, il quale veniva anticamente descritto come uno dei luoghi di culto più importanti di Ragusa, grazie alla presenza di uno dei campanili più alti d’Europa (100 metri). Costruito in pietra calcaree rosa, il portale contiene la rappresentazione di San Giorgio a cavallo che uccide il drago, sormontato ai lati dall’aquila aragonese.

Fra le attrazioni principali da vedere a Ragusa troviamo anche la Cattedrale di Ragusa Superiore, dedicata a San Giovanni Battista. Il progetto per la costruzione di questo luogo di culto fu affidato agli architetti Giuseppe Recupero e Giovanni Arcidiacono, provenienti dalla città di Acireale. Iniziata nel 1694, fu completata in stile tardo-Barocco nel 1777. L’interno della chiesa, caratterizzato da una pianta a tre navate suddivise da diverse colonne, rappresenta uno degli esempi più belli ed affascinanti dell’arte siciliana, ed è decorato da stucchi in stile Rococò e da statue ottocentesche accompagnate dal dipinto della Natività, collocato sulla volta.

Fra gli altri luoghi da visitare a Ragusa meritano particolare considerazione:

  • I Giardini Ibleo, contenenti tre chiese medievali e decorati per metà in stile italiano e per l’altra metà in stile inglese;
  • I resti dellemura, che furono costruite dai Bizantini e successivamente ampliate dai Normanni;
  • La Marina di Ragusa, nota per essere uno fra i centri balneari più rinomati della Sicilia sud-orientale, grazie ai suoi alberghi ed alle sue strutture d’intrattenimento.

 

Cosa vedere a Ragusa te lo abbiamo detto ma, per capirne realmente la bellezza non è sufficiente leggere qualche articolo o guida turistica, la devi visitare. Ragusa è solo una delle tante favolose città siciliane.